• rss
  • facebook
  • fb
  • youtube
  • GooglePlus
Società

28/06/2012

Assemblea soci, passato e futuro

Un’occasione per fare il punto su quanto fatto e guardare avanti. L’assemblea annuale dei soci di Briantea84 che si è svolta mercoledì 27 giugno ha chiamato all’appello tutti coloro – tra atleti, staff e famiglie – che ruotano attorno alla società, per chiudere la stagione sportiva tirando le somme, non solo economiche, sui programmi che ogni settore ha svolto e i macro-progetti che Briantea84 sta portando avanti.

Alla presenza di 68 su 173 soci, ogni responsabile sportivo ha presentato la propria attività, illustrando le competizioni e i risultati conseguiti in questa annata. Medaglie e successi che sicuramente danno la misura del grande lavoro che ogni staff tecnico compie per portare al massimo livello i propri atleti.

“E’ stata una serata davvero intensa ed emozionante – ha commentato il presidente Alfredo Marson, presente all’assemblea insieme ai consiglieri di amministrazione –. È servita affichè tutti i presenti si sentano parte di un percorso condiviso: sono convinta che chi c’era è tornato a casa con qualcosa in più, ovvero la certezza che Briantea84 si pone obiettivi importanti e si sta strutturando per raggiungerli. Questa serata ha fotografato perfettamente la nostra società: un mondo che cresce, dinamico, propulsivo, aperto a sfide sempre nuove”.

Una crescita che parte anche dai numeri: i 157 soci del 2009 sono diventati 172 lo scorso settembre, con un continuo aumento della fascia giovanile: il 41% degli atleti è sotto i 20 anni (il 38% ne ha meno di 30), mentre gli staff tecnici si attestano per metà entro la trentina. Molto indicativo anche il rapporto tra gli atleti e il personale tecnico: i 108 tesserati hanno a disposizione ben 68 persone di staff, ciò significa che esistono settori dove il rapporto è di un volontario ogni due atleti. Anche questo contribuisce a innalzare la qualità del servizio offerto, facendo di Briantea84 una delle società più rinomate sia nel panorama italiano che internazionale.

Oltre all’attività sportiva ordinaria, infatti, la società canturina ha una spiccata propensione alla visibilità attraverso canali che non sono prettamente legati allo sport: grandi eventi, partnership con personaggi di primissimo rilievo come la Fondazione Candido Cannavò, gli Harlem Globetrotters, Davide Van de Sfroos, solo per citarne alcuni.

Questa imponente macchina organizzativa, gestita da un ufficio composto da 3 persone, da un consiglio direttivo eletto un anno fa e dall’equipe formata dai 5 responsabili di settore, richiede un impegno economico all’altezza del suo grande operare: il bilancio 2011, approvato all’unanimità dai tutti i presenti, si è chiuso con oltre 350 mila euro di costi, senza raggiungere un vero e proprio pareggio.

“Da un anno ha iniziato a operare un nuovo consiglio – ha concluso Elena Colombo, vicepresidente di Briantea84 e da oltre 20 anni anima della società – e le nuove persone stanno lavorando molto bene per dare alla nostra struttura una solidità duratura nel tempo, con prospettive sempre più incoraggianti per il futuro. Certo, fa piacere a tutti sapere che stiamo crescendo, ma dobbiamo essere consapevoli che tutto questo ha dei costi e che in questo frangente economico, il reperimento dei fondi è sempre più difficoltoso. Siamo fortunati perché in questi anni non abbiamo mai perso sponsor in questi anni, a conferma della bontà del lavoro svolto, ma è importante che ciascuno si faccia portatore del valore di Briantea84 affinché la nostre rete di relazioni, partnership e collaborazioni possa continuare a crescere”.