Csi, inizio amaro per la Rolafer

Non è partito nel migliore dei modi il 2014 della Rolafer Briantea84-1, caduta a Castelverde domenica 12 gennaio nel Campionato provinciale Csi di Cremona contro la formazione dei Pepo Team. Con voce grossa e altisonante, i padroni di casa hanno saputo imporsi sui canturini, costretti ad abbassare la testa e deporre le armi di fronte al 5-2 finale. “La nostra formazione – ha commentato mister Tommaso Nava – era troppo rimaneggiata per poter essere competitiva contro una squadra come i Pepo Team, per numero di giocatori e qualità tecnica individuale nettamente superiore a noi. Sicuramente abbiamo risentito dell’assenza di giocatori d’esperienza come Pietro Modafferi e Marlon Radice. In ogni caso, non si è trattata di una disfatta: note positive vengono da importanti azioni corali e da brillanti gesti tecnici individuali che denotano una buona crescita personale, in primis per Andrea Allevi e Mattia Mascia. Più che positiva, inoltre, la prestazione di Bartolomeo Marino: nonostante non sia tra i giovanissimi è sempre al centro dell’azione, riuscendo persino a trovare il goal”. Il primo tempo si apre con il vantaggio della Rolafer, dopo soli 2’30” di gioco: rimessa laterale battuta da Mascia per Marino che, con un passaggio filtrante, trova un Marco De Carolis (nella foto) pronto a infilare la rete. Non tarda ad arrivare il pareggio avversario, con un contropiede imprendibile anche per un portiere d’esperienza come Gianni Raviscioni. È Marino, grazie a un rimpallo favorevole, a sorprendere la difesa avversaria e a riportare la Rolafer sul +1. Non mollano la presa i Pepo Team che, allo scadere, riportano il risultato sul pareggio (2-2). La ripresa non lascia scampo alla Rolafer: sono ancora i padroni di casa a infilare la rete (3’), con una palla intercettata e un tiro dalla distanza. Vano ogni tentativo di rivalsa per i canturini, che in più occasioni falliscono l’impresa dell’aggancio. Senza sosta la cavalcata dei Pepo Team, dominatori per 5-2 al triplice fischio dell’arbitro.