Tutti i big a Brescia, BLM pronta a stupire

Ormai è l’appuntamento fisso del calendario natatorio, un po’ come il Natale. Tutti i big si faranno gli auguri – si fa per dire – a Brescia dove domenica 15 dicembre, per il quarto anno consecutivo, andrà in scena l’atteso Meeting internazionale in vasca lunga riconosciuto dall’Ipc Swimming (la federazione paralimpica mondiale). È attesa una parata di stelle, mescolate ai 167 atleti iscritti alle gare (le specialità sono 16, comprese le staffette): ci saranno infatti 13 dei 15 azzurri in gara la scorsa estate ai Mondiali di Montreal, e questo è già un grosso segnale dell’attenzione richiamata dalla competizione bresciana. L’evento, organizzato dalla Polisportiva Bresciana No Frontiere Onlus al Centro natatorio PalaSystema (via Rodi a Brescia), chiama a raccolta ben 42 club provenienti da tutta Italia e dall’estero, ed è aperta ad atleti con disabilità fisica, intellettivo-relazionale e visiva. Non verranno assegnate medaglie individuali ma solo di squadra. Il team BLM si presenta quasi al completo: Cristian Marson, fermo per una operazione di routine alla mano, non sarà del gruppo e questo ha provocato degli imprevisti nella composizione delle staffette maschili. Il posto del ranista canturino, infatti, sarà rilevato da uno tra Simone Frigerio e Mattia Pezzoli “in base all’andamento delle gare individuali” ha specificato il tecnico Alessandro Pezzani. “Non ho ancora deciso chi iscrivere alla staffetta 4x100 e 4x50 stile perché voglio valutare lo stato di condizione fisica del momento. Dovranno meritarsi questa opportunità”. In compenso, per la prima volta la BLM affronterà le staffette sulla lunga distanza (mista e stile): tre frazioni sono affidate al giovane Christian Sirica e alle new entry Marco Dolfin e Andrea Riboldi. Proprio Dolfin, che nella gara canturina di fine novembre aveva fatto suo il record dei 100 misti SM6, proverà per la prima volta i 200 misti. “Abbiamo ragionevoli elementi per credere che la gara di Dolfin andrà bene – ha commentato Pezzani – ma non voglio sbilanciarmi troppo. Di certo, a livello di infermeria, oltre all’assenza pesante di Marson, stiamo facendo i conti con gli stop imposti dall’influenza: Sirica e Proserpio non si sono allenati con regolarità questa settimana, spero di trovarli in forma domenica. Si tratta dell’ultima gara importante dell’anno, puntiamo a fare il massimo per chiudere in bellezza”.