Coppa Lombardia Fisdir, la seconda giornata

Positiva la seconda giornata della Coppa Lombardia Fisdir per la Rolafer Briantea84, livello preagonistico. La formazione guidata da mister Giorgio Pagani ha messo a referto la seconda vittoria consecutiva del girone di andata, superando per 4-3 la formazione Pepo Team di Cremona.

Grande prova di carattere per i canturini che, contati senza alcuna possibilità di rotazione causa l’assenza di Mirko Pirone e dei senior della Scuola Calcio, hanno saputo organizzarsi in campo mettendosi a completa disposizione della squadra. Fuori dai pali Fabrizio Ceriani, sostituito da Gianni Mancin: per questioni di punteggio la sua presenza in porta non avrebbe consentito di schierare contemporaneamente in campo Marco Scola, Denis Pomposelli e Mauro Noli. L’incontro ha visto dunque Ceriani nel ruolo di centrale, Scola e Pomposelli esterni e Noli in qualità di pivot.

Avanti il Pepo Team sull’1-0 poi un continuo agganciare e allungare firmato da Pomposelli (unico marcatore in maglia canturina) fino al 4-3 messo a segno poco prima del fischio finale.

“Una bella prestazione - ha commentato Pagani -, nonostante la mancanza di cambi e le condizioni del campo non sempre nelle corde dei miei giocatori, siamo riusciti a fare bene. Credo che l’avversario sia cresciuto molto, il risultato e l’esito della partita non sono mai stati scontati. Questo rende sicuramente il campionato più avvincente e stimolante, una bella opportunità per crescere e confrontarsi a livelli sempre più alti”.

Prossimo appuntamento, sabato 11 febbraio a Lazzate per la terza giornata di Coppa Lombardia.

Esordio con riserva, invece, per il livello promozionale, fermato sul 3-1 dalla formazione di Novara.

“Quella di domenica non è certo stata la nostra prestazione migliore – ha commentato mister Francesco Ronchetti – sicuramente siamo un po’ indietro con gli allenamenti e con certe idee di gioco. Nel secondo tempo si è visto qualcosa di meglio, riuscendo a occupare meglio gli spazi. Buona prestazione per Marco De Carolis, che ha tenuto in piedi la squadra per il primo tempo, e per Emanuele Arnaboldi, unico marcatore del match”.