Coppa Italia: un weekend di fuoco

C’è chi arriva con il tricolore cucito sul petto, chi si presenta da campione d’inverno, chi vuole riscattare una delusione e chi non ha molto da perdere e può sorprendere. Le quattro sfidanti per la Coppa Italia saranno a Seveso questo weekend (16-17 marzo) con un bagaglio diverso ma un unico obiettivo: mettere in bacheca il primo trofeo stagionale. A contenderselo ci sono i campioni d’Italia del S. Lucia Roma, il S. Stefano Marche che solo nel finale di stagione ha perso la sua imprevista ma meritata leadership, i sardi della Dinamo Sassari che ancora dovranno digerire l’esclusione dai Play-off scudetto e la Unipol Briantea84, la Cenerentola del gruppo ma in grado di fare impensierire tutti. Tanti gli ingredienti per rendere estremamente difficile un pronostico. Tutte le squadre impegnate in questa quadriglia all’ultimo canestro sono reduci da un weekend piuttosto duro, sui campi internazionali per giocarsi un posto nelle Eurocup. Con esiti positivi per tutte ma, sull’altro fronte, la certezza di non avere le pile completamente cariche. I romani in casa e i marchigiani nel caldissimo girone di Zwickau hanno conquistato l’ambito biglietto per la finale di Coppa dei Campioni (3-5 maggio in Spagna, a Valladolid). Mentre Sassari ha dovuto ripiegare su una più che dignitosa Vergauwen Cup, con finali a Giulianova (26-28 aprile) dove ritroverà i brianzoli di Malik Abes, usciti vincenti dal qualification round a Grenoble. Le sfide per la Coppa Italia prendono il via sabato alle 18 sui legni di Seveso con lo scontro tra il S. Lucia Roma e Sassari. I precedenti in campionato sono tutti a favore dei capitolini, soprattutto con l’ultimo trionfo in casa per 58-44 che di fatto ha restituito il primato in classifica alla squadra di Carlo Di Giusto. A seguire, con palla a due alle 20.15, andrà in scena il match tra i padroni di casa della Unipol e S. Stefano. In molti si attendono un remake della gustosissima battaglia andata in scena a inizio stagione, terminata all’overtime in favore del quintetto lombardo. L’unica informazione certa è che finora i biancoblu sono sempre riusciti a difendere il proprio territorio senza concedere nulla. Su uno scontro a eliminazione diretta, però, tutto può succedere. Le vincenti delle due semifinali si giocheranno il tutto per tutto domenica alle 12.15, davanti alle telecamere di Rai Sport. La partita, infatti, sarà commentata in diretta da Lorenzo Roata, e visibile in streaming sul sito Internet di Rai Sport. Sarà inoltre trasmessa in differita domenica 17 alle 22.30 su Rai Sport 1 del digitale terrestre. Al match clou prenderanno parte anche le Flying Monkeys di Varese, le ragazze del cheer team che anima le partite della Cimberio Varese di pallacanestro e della squadra di volley femminile Unendo Yamamay Busto Arsizio. Oltre alla Coppa Italia, le Final Four assegneranno anche un premio Fair Play messo a disposizione dalla Cassa Rurale ed Artigiana di Cantù per la squadra che giocherà nella maniera più corretta. Alla premiazione sarà presente il direttore generale Gianbattista Lanzi.