Rolafer, work in progress

È ancora ko per la Rolafer Briantea84 nella 2^ giornata di ritorno del torneo Max&Friends, mercoledì 15 gennaio. La formazione canturina, a ranghi ridotti per assenze importanti e scelte tecniche, manca l’impresa del risultato, lasciando ai Royal Team la vittoria (11-7) e i 3 punti in classifica. “Siamo partiti con il piede giusto - ha commentato mister Giorgio Pagani -, passando subito in vantaggio sul 2-0 nei primi minuti di gioco. Nonostante si chiudessero bene siamo comunque riusciti a arrivare in porta con relativa facilità, purtroppo senza concretizzare tutte le occasioni create. Sicuramente le nostre assenze si sono fatte sentire, avevamo solo due cambi rispetto al solito. Tecnicamente un avversario non infallibile ma che alla lunga ha avuto la meglio”. Prestazione più che positiva, invece, per la Rolafer Elite, impegnata sabato 18 gennaio a Busto Arsizio per la Coppa Lombardia Fisdir, livello preagonistico, contro lo Sporting 4E di Milano. I canturini non si spingono oltre il pareggio (2-2), ma la performance ha soddisfatto le richieste di mister Pagani. “Nonostante l’obiettivo che ci siamo prefissati per la Coppa Lombardia sia la vittoria - ha commentato Pagani - ho chiesto ai ragazzi di focalizzare il primo tempo sul gioco spostando il focus dal risultato. E cosi è stato fatto. A livello tecnico abbiamo ancora qualche difficoltà in fase di non possesso, dobbiamo lavorare per ridurre al minimo il rischio di errore”. Il primo tempo si apre con il vantaggio dello Sporting 4E: Denis Pomposelli lascia sfuggire l’uomo e Gianni Mancin, nel tentativo di anticipare l’avversario, colpisce di testa beffando la propria rete. Il risultato resta immutato sino alla ripresa, quando Fabrizio Ceriani sigla il pareggio su una splendida azione di Pomposelli. I milanesi tentano la fuga, allungando sul 2-1: non molla la Rolafer, caparbia fino all’aggancio.