Rolafer terza al Liberissimo Dribbling

Nella suggestiva cornice dell’Arena di Milano la Rolafer Briantea84 si aggiudica la sfida per il 3°-4° posto nel torneo Liberissimo Dribbling. Dopo il passo falso del 5 maggio, che ha regalato al Porta Romana il pass per l’accesso alla finalissima, i ragazzi di mister Giorgio Pagani hanno saputo riprendersi la loro rivincita imponendosi per 6-1 sulla formazione de Il Fontanile. La corona del vincitore è andata allo Sporting4E che si è imposto sul Porta Romana ai calci di rigore. “Abbiamo giocato bene, ci siamo divertiti e abbiamo vinto - ha commentato Pagani - cosa chieder di più? Nonostante qualche difficoltà nelle conclusioni e tante occasioni sprecate siamo riusciti ad imporci di misura sull’avversario chiudendo in terza posizione. Un doveroso ringraziamento a Claudio Ambrosini, organizzatore di questo bel torneo”. Anche lo staff ha dato il suo contributo in campo: ad infilare la rete con Denis Pomposelli (2 goal) e Marco Scola anche Pagani, Marco Brienza e Marco Spinelli. Ora, ad attendere la Rolafer, le finali nazionali del campionato Csi in programma a Lignano Sabbiadoro dal 23 al 26 giugno prossimi. Saranno 6 gli atleti chiamati a difendere i colori della società canturina: Angelo Rinarelli, Denis Pomposelli, Mattia Di Marco, Marco Scola e i giovanissimi Andrea Daniele e Dabree Majeed, direttamente dalla Scuola calcio. Le mascotte di casa Briantea84, in campo domenica 16 giugno a Bosisio Parini in occasione della festa organizzata per i 50 anni de la Nostra Famiglia, hanno dimostrato di avere tutte le carte in tavola per giocare con ragazzi di pari età. “La squadra si è comportata benissimo – ha dichiarato Rinarelli, quest’anno nella duplice veste di giocatore-allenatore – Andrea e Majeed stanno crescendo molto. In qualità di mister quello che ho apprezzato di più è stato il fatto che, nonostante fossimo sotto di diversi goal, i ragazzi non hanno mai mollato. Seguirli in questo percorso di crescita è davvero un’esperienza bellissima, mi piace mettere la mia esperienza al loro servizio, loro mi ricompensano con il loro immenso entusiasmo. Vorrei ringraziare Giorgio perché mi ha permesso di affiancarlo regalandomi questa bellissima opportunità”. Cos’altro dire, mister Pagani ne era già certo, quanto visto ieri contro la squadra giovanile del Gorla Minore Calcio è stato un’ulteriore e gradita conferma: attenti a quei due, hanno talento da vendere. Chiara Zucchi