A Seveso parte la sfida scudetto

Manca sempre meno. Il Campionato di serie A Fipic si appresta alla sua fase più calda: chiusa la post season, che ha decretato le quattro finaliste di questa stagione 2014-2015, è ormai tempo di mettere tutte le ambizioni sul titolo in palio. Due sfide bollenti, in programma sabato 28 febbraio: la UnipolSai – Campione d’Italia in carica – dopo il back to back conquistato nel 2014 ha un (doppio) titolo da difendere e da tenere ben cucito sul petto. Un percorso che non si prospetta facile, così come la prima avversaria di questa semifinale scudetto: Porto Torres, sicuramente tra le migliori protagoniste del girone B, seconda solo alla grande Roma. Palla a due sabato 28 febbraio alle 20.30, in un Palafamila pronto a offrire il meglio del tifo cestistico italiano. In terra capitolina (palla a due alle 17), ad affrontare il colosso Santa Lucia Roma sarà la Cimberio Varese dei tanti ex di turno, neopromossa alla massima serie e pronta a giocarsi ogni carta che possa valere il colpaccio chiamato scudetto. “Siamo arrivati alla fase viva del Campionato – ha commentato coach Malik Abes –, semifinale scudetto vuol dire quasi tutto. Non abbiamo scuse, dobbiamo passare per raggiungere l’obiettivo finale. Porto Torres è tra le squadre più forti di questa stagione, con un potenziale di giocatori di tutto rispetto. Bisogna mantenere la calma senza cedere alla pressione: dobbiamo essere consapevoli di quello che possiamo fare e giocare come sappiamo, possiamo contare su un gruppo ben rodato”. C’è chi - in casa UnipolSai - Porto Torres la conosce bene: Vaidas Stravinskas - 11 stagioni in forza al team sardo - nuovo innesto nel club del presidente Alfredo Marson. “A Porto Torres ho passato buona parte della mia carriera sportiva – ha commentato il lituano -. Oggi, però, è una squadra completamente rinnovata, arricchita da nuovi talenti. Sicuramente un avversario da non sottovalutare. Ci sono tanti nomi importanti, giocatori di fama internazionale. Il pivot Simon Munn è sicuramente uno di questi: non possiamo concedergli troppo spazio, credo che tanto in questa sfida dipenderà da lui. Tra gli italiani, Luca Puggioni, ha tutte le carte per dire la sua: un play con classificazione 1.5 capace di piazzare 10 punti in un match. Non una cosa da tutti”. Da tenere d’occhio Dopo quel glorioso 18 maggio 2014 scaldato dalle note dell’Inno di Mameli, un grande ex di turno tornerà a calcare il parquet del Palasport di via Gramsci. Martin Edwards – tra i protagonisti dello scudetto Briantea84 2014, pivot inglese con classificazione 4.0 - farà il suo ritorno in Brianza, questa volta da avversario. Non mancheranno i numeri dei connazionali Simon Munn - l’uomo da placcare – e Simon Brown – con tutta la sua grinta esplosiva vista a Seveso qualche settimana fa in occasione del ritiro nazionale del team Great Britain. Più volte nella classifica dei miglior marcatori, George Bates, capace di sfondare il muro dei 41 punti (classificazione 4.5) e Richard Sargent - play punti 2.5 – con tanti canestri nelle mani. Quote rosa a servizio del team sardo, con il pivot Sarah McPhee – punti 3.5 - portacolori della nazionale inglese e atleta paralimpica ai Giochi di Londra 2012. Dalla Svezia, Haidari Hussein – nazionale a servizio di coach Abes: velocità e grande mastria di gioco per il play punti 3.0, classe 1978. Un curriculum, il suo, che vanta esperienze in club di fama internazionale come Santa Lucia Roma e Galatasaray. Insomma, uno spettacolo da non perdere. Differita Rete 55 In cabina di regia Davide Porro ad animare il racconto sportivo. La differita integrale dell’incontro UnipolSai-Porto Torres è prevista venerdì 6 marzo alle ore 19.00 sul Canale 86 del digitale terrestre, Rete 55 Sport.