Week end di Finale Scudetto al PalaMeda

Si apre al PalaMeda (via Udine 1/A) la Finale Scudetto del Campionato di Serie A Fipic 2019 (Federazione italiana pallacanestro in carrozzina) tra UnipolSai Briantea84 Cantù e Santo Stefano Avis: l’appuntamento è per sabato 11 (ore 20.30) e domenica 12 (ore 18.30) per i primi due capitoli della serie, da quest’anno al meglio delle 5 gare. Entrambi gli incontri saranno trasmessi in diretta su RaiSportWeb, con cronaca di Lorenzo Roata e commento tecnico del DT azzurro Carlo Di Giusto, e in differita su Rai Sport HD.

La saga tricolore continua nelle Marche, al Palaprincipi di Porto Potenza Picena, sabato 18 e domenica 19 maggio (data confermata solo nel caso di serie ancora aperta) con palla due alle 17. In caso di parità sul 2-2, sarà il verdetto di gara 5, il 25 maggio al Palasport di Seveso, ad assegnare il titolo 2019.

“Siamo pronti a giocarci una nuova Finale - ha commentato il coach della UnipolSai Marco Bergna -: torniamo in campo dopo un lungo stop dalle competizioni, condizione che ci ha permesso di recuperare un po’ di energie in vista della serie Scudetto. Arriviamo da una buona settimana di preparazione, abbiamo lavorato intensamente per affrontare questo cruciale appuntamento. Conosciamo il nostro avversario e sappiamo bene di non poter sottovalutare la sua forza. La riclassificazione di Dimitri Tanghe, inoltre, il cui punteggio è stato abbassato a 3.5 punti, permetterà a coach Roberto Ceriscioli di schierare quintetti inediti e più pericolosi.

“La formula di quest’anno - ha continuato Bergna - prolungata al meglio delle 5 gare, chiederà di scendere in campo in due giornate consecutive: come l’esperienza insegna, la concentrazione deve restare massima. Servirà gestire bene la rotazione dei quintetti in campo, per farsi trovare pronti ed evitare inutile dispersione di energie. Santo Stefano darà tutto per mettere le mani su quello che potrebbe essere il primo titolo della sua storia, dalla nostra conosciamo bene il nostro obiettivo: riconfermarci e tenere stretto il tricolore che portiamo sul petto”.

Settima Finale Scudetto consecutiva per la UnipolSai (con 5 titoli su 7 messi in bacheca), prima volta assoluta per Santo Stefano Avis: a decretare il passaggio delle due finaliste alla fase clou del campionato, la doppia imposizione sul 2-0 nella serie di semifinale play-off rispettivamente contro Key Estate Porto Torres e Deco Amicacci Giulianova. La vittoria biancoblù consegnerebbe alla UnipolSai l’ottavo titolo della sua storia (1991-1992-2013-2014-2016-2017-2018), completando la bacheca stagionale fatta già di Supercoppa italiana e Coppa Italia.

MEDA - Dopo l’organizzazione dei Preliminary Rounds Champions League Iwbf (1-2 febbraio 2019) e la Supercoppa Italiana 2017, si rinnova la collaborazione tra Briantea84 e Città di Meda. Sempre massima la disponibilità dimostrata dall’amministrazione comunale e dalle realtà locali che utilizzano il PalaMeda, i cui spazi sono stati concessi alla UnipolSai non solo nei due giorni dell’evento ma anche nella settimana di preparazione alle gare. Durante il week-end di Finale Scudetto, inoltre, si svolgerà nel prepartita di gara 1 e gara 2 il 3° Memorial P.ssa Ezia Nicoletti - categoria Scoiattoli 2011, organizzato dalla Virtus Meda Basket, con premiazioni dei vincitori nell’intervallo della partita di domenica.

SPETTACOLO - Uno spettacolo che si preannuncia a 360°, dal campo agli spalti. Appuntamento clou del calendario agonistico del basket in carrozzina biancoblù, gara 1 di Finale Scudetto sarà anche occasione per presentare agli oltre 1000 spettatori attesi sugli spalti i protagonisti della grande famiglia Briantea84, atleti e staff dei settori atletica, calcio, nuoto, minibasket in carrozzina e pallacanestro.

A guidare la tifoseria sarà ancora una volta la curva di Io Tifo Positivo, progetto promosso da Comunità Nuova e Fondazione Candido Cannavò, da quattro anni sempre al fianco della UnipolSai Briantea84 Cantù in tutti gli appuntamenti ufficiali e nel fitto calendario di appuntamenti nelle scuole. Tra i partner culturali anche la Fondazione Oratori Milanesi e il Csi - Comitato di Milano, capofila del progetto "Non si limita il talento", ideato nel 2018 in occasione dei quarti di finale di Champions League e proseguito per tutta la stagione in corso.