Scontro diretto con il Santo Stefano

Chiusa la parentesi palermitana, che una settimana fa ha visto la Unipol sollevare la Supercoppa 2013 contro l’avversario di sempre, il Santa Lucia Roma, i riflettori tornano ad accendersi sul Campionato italiano. La quinta giornata della regular season, in programma sabato 23 novembre alle 20.30, vedrà i biancoblu impegnati sul parquet casalingo contro il Santo Stefano Banca Marche, per difendere quell’imbattibilità da record che dura ormai da giugno 2012. Prima del fischio d’inizio sarà dato spazio anche ai festeggiamenti dell’ultimo trofeo, la ciliegina sulla torta cucinata dalla Unipol nel suo 2013 stellare. Presenti per l’occasione anche le pattinatrici della Skating Brianza Sovico. Tutto avverrà dopo aver osservato il minuto di silenzio in memoria delle vittime dell'alluvione in Sardegna. L’avversario non è certamente da sottovalutare, un Santo Stefano Marche pronto ad affilare le unghie per riprendersi la rivincita della passata stagione, che ha visto i brianzoli dominare di misura 4 delle 5 sfide giocate, tra campionato, Coppa Italia e play-off. La classifica lascia presagire una sfida bollente, anche perché in palio non ci sono solo la vittoria e l’orgoglio, ma anche il secondo posto alle spalle dell’ancora imbattuta Roma. “Dopo la grandiosa partita di sabato e la conquista della Supercoppa - ha commentato coach Malik Abes - dobbiamo rimettere la testa sul campionato. Santo Stefano arriverà a Seveso con il dente avvelenato e cercherà in ogni modo di ribaltare gli esiti delle precedenti sfide. È una squadra molto dotata, capace di mettere in regia un grande gioco. La sconfitta rimediata dai marchigiani contro Castelvecchio è certamente una sorpresa, bisogna capirne il perché e agire di conseguenza”. E se il finale è tutto tranne che scontato, ciò che invece è solida certezza è il carico offensivo che il Santo Stefano può esprimere. Una squadra pressoché confermata quella di coach Roberto Ceriscioli, promosso sulla panchina dell’Italia al fianco di Dionigi Cappelletti. A trascinare la corazzata maceratese, il lunghissimo Lee Manning, direttamente dalla Nazionale maggiore inglese, già alla terza giornata in vetta alla classifica marcatori con punteggio 4.5 (26 punti) e grande protagonista della vittoria contro Porto Torres (24 punti), sicuramente tra le squadre più solide del campionato. Sempre dalla Gran Bretagna, Simon Brown e il giovane Kyle Marsh, ala da 2 punti, presenza ormai stabile nella classifica top scorer. Occhi puntati anche sul cecchino Dimitri Tanghe, bravissimo tiratore dalle lunghe distanze, e sul pivot coreano Dongh Yeon Gim, capace di dire la sua nelle sfide che contano. Tra le new entry, Cosimo Caiazzo, fresco di promozione in maglia azzurra agli Europei di Francoforte. Chiara Zucchi