Arena di Milano, finale sfumata

Sarà stata colpa del sole e del caldo, o forse no: in ogni caso, la canicola che domenica 5 maggio ha avvolto l’Arena di Milano è stata letale per la Rolafer Briantea84, caduta contro gli avversari del Porta Romana per 4-2. È la prima sconfitta per i ragazzi di coach Giorgio Pagani nel Torneo Liberissimo Dribbling: dopo tre vittorie consecutive, lo stop è arrivato proprio nella fase semi-finale, precludendo così ai biancoblu l’accesso alla finalissima per il 1°- 2° posto, in programma il prossimo 16 giugno. “Sembrava una partita del tutto gestibile - ha dichiarato Pagani - invece si è dimostrata l’esatto contrario. I primi due goal avversari sono arrivati già nel primo tempo, uno dei quali causato da un nostro errore. La ripresa non è stata migliore, con l’espulsione di Denis Pomposelli per doppia ammonizione arrivata a qualche minuto dal fischio d’inizio. Dopo questo episodio, il nervosismo ha preso piede e regnato sovrano per il resto dell’incontro. Ciliegina sulla torta, l’espulsione di Gianni Mancin, lasciando la Rolafer in 6 contro 8. Nessuno dei ragazzi era in forma smagliante, decisamente sottotono Marco Benevento e Roberto Mattana”. Una mattinata no, sotto molteplici aspetti. Nemmeno l’ingresso in campo di Giorgio Pagani, Tommaso Nava e Marco Spinelli è bastato a risollevare le sorti della partita. Nota positiva, il 3-2 firmato Andrea Daniele, allievo della Scuola Calcio, a riprova dell’ottimo lavoro svolto in quel di Bosisio Parini sotto la direzione di Pagani & Co. Calato il sipario sull’Arena, la Rolafer Briantea84 si è trasferita a Lecco, dove Pagani e Nava hanno assunto le vesti di docenti per il Corso Allenatori Csi. Il corso (cui hanno partecipato 14 allenatori) ha previsto una parte teorica e una parte pratica, alla quale hanno preso parte gli atleti canturini delle categorie juniores, promozionale ed elite. “E’ stata un’esperienza molto interessante – ha commentato Pagani –. Un ringraziamento sentito va a tutti i ragazzi che si sono resi disponibili per la seduta dimostrativa in campo, sia a chi è venuto a Lecco appositamente per il corso, sia a chi, dopo una sconfitta bruciante e una mattinata di tensione, ha saputo con estrema maturità lasciarsi tutto alla spalle, dando dimostrazione in campo di ottime qualità tecniche e professionalità. Un enorme grazie è inoltre per tutto il nostro staff, Marco Spinelli, Ivano Asaro, Davide Stoppa e Paolo Scola che hanno garantito l’ottima riuscita del corso”. Prossimi appuntamenti Rolafer: sabato 11 maggio ad Arluno le premiazioni della Coppa Lombardia (che ha visto la Rolafer trionfare nel livello pre-agonistico), mentre domenica 12 maggio in scena al Palaextra di Mariano Comense le semifinali del Campionato Provinciale Csi di Cremona. Chiara Zucchi