Geninazzi: "Stiamo crescendo, testa a Reggio Calabria"

La UnipolSai Briantea84 Cantù affronterà due volte la Farmacia Pellicanò Reggio Calabria Bic nel prossimo weekend. Sabato 26 febbraio (ore 20.30) andrà in scena al PalaMeda la nona giornata di Serie A Fipic (Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina), mentre domenica 27 febbraio (ore 11) si disputerà il recupero della quarta giornata, rinviata per casi Covid-19 presenti nel club reggino (inizialmente era programmata l’8 gennaio). Capitan Jacopo Geninazzi si è focalizzato sul momento della UnipolSai, in vista del doppio confronto.

Sulle cinque gare consecutive e sulla crescita della squadra - “In un campionato con tante soste siamo contenti di poter giocare un po’ di partite ravvicinate. Ci siamo allenati molto durante i periodi di pausa. Le vittorie danno sicuramente morale, però quello di cui siamo più contenti è la crescita del gruppo durante la settimana. Nelle ultime due partite non siamo stati brillantissimi, abbiamo forse un po’ pagato gli elevati carichi della settimana e la ricerca di nuovi automatismi in campo. Abbiamo fatto vedere a tratti che quando riusciamo a mettere sul parquet quello su cui lavoriamo quotidianamente, i risultati poi sono evidenti: ci divertiamo e riusciamo anche a far divertire i nostri tifosi”.

Sul doppio confronto con Reggio Calabria - “Parlando dei prossimi appuntamenti, le partite del weekend sono il classico scontro testa-coda che se non vengono affrontate con la giusta mentalità ed intensità possono causare molti problemi. Reggio Calabria è una squadra interessante, che sta seguendo un buon percorso di crescita e che prima o poi darà i suoi frutti. Noi, però, dobbiamo concentrarci solo sul nostro gioco, continuando a mettere in campo quello su cui ci alleniamo, senza guardare chi c’è difronte. Stiamo per entrare nel periodo caldo della stagione, dove giocheremo le partite che contano. Quindi, dobbiamo sfruttare queste sfide per proseguire nella nostra crescita e per farci trovare pronti agli appuntamenti futuri. Mi aspetto delle risposte importanti da parte di tutta la squadra per dimostrare a tutti che siamo un gruppo forte e pronto a dare tutto in campo. Attendo anche un palazzetto come sempre caldissimo perché i nostri tifosi sono il sesto uomo in campo”.