A Canneto tutto in salita per la Rolafer

È stata un’esperienza tutta in salita per la Rolafer Briantea84 nella 12^ edizione del Torneo di Canneto sull’Oglio (MN) targato “Tuttingioco”. Sabato 25 e domenica 26 maggio la società canturina è stata rappresentata da 3 squadre che hanno raccolto un quarto, un sesto e un ultimo posto nei rispettivi livelli di gioco - primo, secondo e terzo -. La competizione europea ha confermato anche quest’anno il suo valore di prestigio sotto il profilo tecnico e tattico, con la Rolafer che ha faticato nei rispettivi raggruppamenti per le evidenti differenze con le squadre affrontate. Ben 17 società iscritte in rappresentanza di 30 formazioni si sono date battaglia per la conquista dei titoli nelle differenti categorie, vinti nelle finali di domenica da Calcio Veneto, Bk Enghaven e Juventus.

In una due giorni di grande agonismo per i 21 atleti della Rolafer, guidati da 5 mister e dal supporto di Giampiero Romanò, non sono mancate le note positive. Risultati sportivi a parte, i calciatori hanno potuto misurarsi con nuove realtà provenienti sia da altre regioni di Italia che dall’estero. Nonostante l’evidente gap con la gran parte delle formazioni del torneo, gli allenatori delle 3 squadre canturine hanno fatto turnover in tutte le gare, dando la possibilità ai giovani aggregati per la trasferta mantovana di scendere in campo e mettere minuti nelle gambe.

“Sono stati due giorni di calcio interessanti - ha commentato Francesco Ronchetti, mister della Rolafer del primo livello -, in cui gli atleti hanno potuto giocare con ragazzi di differenti età e qualità di gioco. Nei tre livelli abbiamo fatto ruotare i giovani, soprattutto quelli provenienti dalla Scuola Calcio (di Bosisio Parini, ndr). È stata un’opportunità di crescita dentro e fuori dal campo, una sperimentazione per il futuro al di là dei risultati sportivi che non sono stati dalla nostra parte”.

PRIMO LIVELLO - La Rolafer, guidata da Francesco Ronchetti e Tommaso Nava, ha chiuso il suo cammino al quarto posto dopo l’ultima sconfitta contro il Liverpool. I canturini hanno solo sfiorato il gradino più basso del podio, qualificandosi alla fase finale del gioco dopo aver conquistato la seconda posizione in classifica nei gironi eliminatori con una vittoria, un pareggio e una sconfitta. I giovani, scesi in campo grazie ad un ampio turnover,  hanno dimostrato tenacia e qualità. Tra tutti si sono distinti Charbel Mailo, Davide Sasha, Giovanni Esposito e Nicholas Mazzucchi, autori dei gol che hanno portato la Rolafer a giocarsi la finale 3°- 4° posto.

SECONDO LIVELLO - La formazione allenata da Davide Gaverini non ha avuto vita facile nel suo girone. Il sesto posto ha registrato un solo pareggio, ma è stata importante la crescita psicologica dei ragazzi che durante le sconfitte hanno saputo mettersi in gioco, migliorando sotto alcuni aspetti tattici. Mister Gaverini ha aggregato Alessandro Pozzi alla squadra del secondo livello e il giocatore ha ripagato la sua fiducia con prestazioni importanti, già messe in mostra durante l’ultima partita della stagione regolare della Sesta Categoria Figc (sabato 18 maggio, ndr).

TERZO LIVELLO - Giovanni Frigerio e Nicola Caminada si sono distinti nella Rolafer iscritta nel terzo livello di gioco e guidata dai mister Marco Spinelli e Francesco Nava. L’ultimo posto ha messo in luce la netta superiorità di tutte le squadre avversarie, ma non sono mancati gli spunti provenienti dai giovani che hanno potuto dare il loro contributo e fare esperienza in un contesto dai grandi stimoli.