A Porto Torres per il big match

In un campionato che ha tutto il sapore del nuovo, pronto a rivelarsi in tutti i suoi nuovi equilibri, non si fanno certo mancare le sfide cruciali. Sabato 19 novembre la Serie A Fipic vivrà sulla pelle la prima scarica di adrenalina stagionale, con la sfida al vertice tra la nuova Porto Torres di coach Carlo Di Giusto e la UnipolSai (palla a 2 alle 19.00 al Palamura di via Palladio), anteprima assoluta di quella che ha tutto il potenziale per essere il preludio di una lunga e interessante rivalità sul campo. Le due formazioni occupano la seconda posizione in classifica a quota 6 punti (entrambe con una partita in meno), alle spalle della Deco Giulianova capolista a punteggio pieno (8 pt.) 

“Siamo arrivati al primo vero test di stagione - ha commentato il coach della UnipolSai Marco Bergna -, credo che questa sarà la nostra diretta avversaria, insieme alla Deco Giulianova di Malik Abes. La vincente si aggiudica il sorpasso in classifica, non sarà certamente una sfida semplice. L’arrivo di Carlo Di Giusto sulla panchina di Porto Torres contribuisce a incrementare il livello tecnico di una squadra che già lo scorso anno ha saputo metterci seriamente in difficoltà, condannandoci all’unica sconfitta rimediata sul parquet di casa.

“Sarà una partita di altissimo livello, giocata senza esclusione di colpi. Porto Torres può contare su giocatori di altissimo potenziale, Matt Scott, Philip Pratt, George Bates, Simon Munn solo per citarne alcuni. Un roster molto più ampio della scorsa stagione, con caratteristiche molto diverse. Noi arriviamo da tre partite giocate bene, stiamo ancora cercando la nostra amalgama ma i riscontri sono stati positivi: sabato vedremo cosa ci dirà il campo”.

PORTO TORRES – Tanto potenziale, panchina lunga e qualità in dosi abbondanti. In regia un nome come quello di Carlo Di Giusto, condottiero delle grandiose gesta del Santa Lucia Roma, fino al recente scioglimento del rapporto di collaborazione comunicato qualche giorno dopo la finale scudetto persa contro la UnipolSai di coach Bergna. Rivalità, ambizioni e tanta carne al fuoco, tutti gli ingredienti per quella che senza dubbio si prospetta una partita dai grandi numeri. Difficile dimenticare il male che fece lo statunitense Matt Scott lo scorso gennaio nella gara di ritorno di campionato giocata a Seveso, vero leader della vittoria dei turritani in casa della UnipolSai per 58-64. Furono 31 i punti messi a segno dal fuoriclasse americano (con Brian Bell medaglia d’oro ai Giochi di Rio 2016), 7 sonore triple rifilate come schiaffi sulla faccia dei canturini. Sabato al suo fianco sul parquet del Palamura, non mancherà l’esperienza dell’inglese Simon Munn – ex Giulianova di rientro a Porto Torres – reduce dal bronzo con il GB Team ai Giochi di Rio. Con lui, i connazionali classe 1994 George Bates, lungo emergente della nazionale inglese e già grande protagonista tra i turritani nella passata stagione, e Philip Pratt, autore di 20 punti nella sfida contro Santo Stefano lo scorso week end. Una Union Jack anche per Amy Conroy, ala-pivot classe 1992, quarta a Rio con la nazionale inglese femminile. Da tenere d’occhio, Fabio Raimondi, nome noto alla UnipolSai per le sue fugaci apparizioni, e i giovanissimi Dario Di Francesco e Beatrice Ion, arrivati da Roma con coach Di Giusto. 

5^ GIORNATA – sabato 19 novembre
DECO Group Amicacci Giulianova - Dinamo Lab Banco di Sardegna Sassari, ore 18.00
Special Bergamo Sport Montello - Santa Lucia Roma, ore 18.00
Padova Millennium Basket - Santo Stefano Banca Marche, ore 19.00
Gsd Porto Torres - UnipolSai Briantea84 Cantù, ore 19.00

Riposa: Cimberio Hs Varese

Classifica:
DECO Group Amicacci Giulianova 8
UnipolSai Briantea84 Cantù 6 (turno in meno)
Gsd Porto Torres 6 (turno in meno)
Cimberio Hs Varese 4
Padova Millennium Basket 4
Santo Stefano Banca Marche 2
Special Bergamo Sport Montello 2
Dinamo Lab Banco di Sardegna Sassari 0
Santa Lucia Roma 0