La Rolafer solleva la Coppa Lombardia

La Rolafer non molla la sua leadership regionale. Per il terzo anno consecutivo, infatti, la formazione allenata da Giorgio Pagani ha sollevato la Coppa Lombardia di calcio a 5 per il livello Preagonistico. Grazie a un campionato molto più combattuto, proprio nell’ultima giornata giocata sabato 23 marzo sul campo di Busto Arsizio, la squadra canturina ha fatto suo per 2-1 lo scontro diretto con l’Arcobaleno Monza, l’altra pretendente al titolo, mettendo le mani sul trofeo. Una bella soddisfazione, che si unisce al fatto che per la prima volta quest’anno la Rolafer si è fatta in tre, schierando ben tre team nel campionato regionale (due nel livello Preagonistico e uno giovanile nell’Avviamento-Base). “Siamo molto contenti di questa vittoria ma soprattutto del fatto che i nostri avversari siano cresciuti molto in questo anno – ha commentato Pagani -. L’anno scorso era stato molto più semplice, mentre questa volta il fatto di aver rimescolato i nsotri giocatori in due squadre complessivamente meno competitive ma equilibrate, ha reso questo torneo più avvincente e utile per tutti. Mi è piaciuto molto, poi, l’approccio alle gare della nuovissima squadra Juniores che ha mosso i suoi primi passi con grande grinta e ha testato il suo carattere nelle competizioni ufficiali”. La gara contro l’Arcobaleno, vero scontro dentro-fuori che ha deciso la stagione, ha visto brillare tra le fila canturine il bomber Mauro Noli, che si è caricato sulle spalle la squadra e ha trovato le motivazioni giuste per portare a casa l’incontro più delicato. Sono tutte e due sue le marcature, una delle quali propiziata da un assist del giovanissimo Marco Benvenuto, vero gioiellino appena arrivato nel gruppo Rolafer. Non è bastato Mirko Pirone, nuovo arrivo in forza ai monzesi e autore della rete dell’Arcobaleno, a spostare gli equilibri. Sempre in campo nel quintetto vincente Mattia Di Marco e tra i pali Eugenio Tripoli, mentre le altre pedine si sono ben alternate lasciando spazio nel primo tempo anche al piccolo e talentuoso Majeed Dabre. Ha saputo chiudere in positivo anche la Rolafer 2, che da fanalino di coda del girone, grazie alla schiacciante vittoria per 6-1 contro lo Sporting 4E, ha lasciato l’ultimo posto ai milanesi salvando così l’onore. Una vittoria, per concludere, è arrivata anche dalla Junores che, con una banda di piccoli e scatenati calciatori coordinati de Domenico Panetta, si è tolta qualche soddisfazione imponendosi sul Milano per 2-0. Quindi, smaltiti i festeggiamenti e rientrati dalla pausa pasquale, tutti gli occhi saranno puntati sul prossimo appuntamento clou, il Torneo internazionale di Mantova in programma il 20-21 aprile. Sul campo scenderanno squadre blasonate come il Chelsea e l’Everton, direttamente dall’Inghilterra dove la tradizione calcistica anche nel campo della disabilità è molto forte. Una sfida che si preannuncia molto avvincente.