Coppa Lombardia in bilico fino alla fine

La vittoria della Coppa Lombardia è affidata all’ultima giornata di campionato, in particolare allo scontro diretto tra la Rolafer 1 di Giorgio Pagani e il carrarmato dell’Arcobaleno Monza, la formazione che al momento sembra essere la più tosta di tutto il torneo. Ne è la prova il cappotto per 6-0 inflitto dai monzesi alla Rolafer 2 proprio due settimane fa. Non basterebbe un pareggio ai canturini per mettere le mani sul trofeo, visto che i loro rivali non hanno mai lasciato pezzi per strada e conducono la classifica a punteggio pieno. A fare la differenza nella squadra dell’Arcobaleno è Mirko Pirone, autore di una tripletta contro la Rolafer 2 e complessivamente molto forte anche negli altri reparti del campo. Nulla hanno potuto Rinarelli e compagni: pur disputando una delle migliori partite di tutta la stagione, hanno dovuto arrendersi davanti alla superiorità dei loro avversari. Ormai pienamente acquisiti nella rosa a disposizione di mister Pagani, i due innesti della Scuola Calcio, Andrea Daniele e Simone Vitrani che in questo campionato si stanno facendo le ossa. È stato invece un esordio quello dei giovanissimi Mattia Mascia e Cristian Navarra nel girone Avviamento-Base: prima partita e già una vittoria per 3-2 contro lo Sporting 4E di Milano, con una doppia marcatura firmata dallo stesso Navarra e il gol della vittoria calciato da Domenico Panetta. In attesa del big match risolutore, la Rolafer 1 ha incontrato nella penultima giornata il Vharese, regolato per 5-2, con reti di Noli, Tripoli, Benevento e doppietta di Mattia Di Marco. Dopo un primo tempo giocato in difesa e quindi molto equilibrato (2-2), il quintetto canturino ha piegato le inerzie alla ripresa, iniziando a pressare nella metà campo avversaria e mettendo in difficoltà i varesini. La novità della squadra è rappresentata da Marco Benevento, 16 anni, che in tre gare ha sempre infilato la palla in rete. Il suo primo gol è arrivato addirittura dopo 30’’ dal suo ingresso ufficiale con la maglia della Rolafer. “La squadra Juniores ci ha dato molte soddisfazioni - ha commentato Pagani -. Si tratta di un gruppo sperimentale, dove ruoteranno molti giovani della scuola calcio ma come primo approccio alla partita non è andata per niente male. Questa Coppa Lombardia ci ha permesso di valutare bene le potenzialità dei singoli e di inserire i giocatori in diversi livelli di gioco, per ora ha funzionato bene. Ora non ci resta che giocare la partita decisiva contro il Monza: è sicuramente una scommessa per noi, sarà un incontro molto duro. Sappiamo il valore dei nostro avversari e siamo contenti di doverci battere contro una bella squadra giovane e forte”. Si è conclusa anche la fase a gironi del torneo Liberissimo Dribbling all’Arena di Milano: la Rolafer ha dominato ogni incontro (ultima la vittoria per 3-1 contro il Ticino-H) e si prepara alla semifinale in programma il 5 maggio.