BLM di bronzo ai regionali Finp

La BLM sale sul podio del nuoto paralimpico lombardo. Una colpaccio quello messo a segno dal team di Alessandro Pezzani, al collo una medaglia di bronzo che vale quanto il metallo più pregiato. Completano la triade vincente del Campionato Regionale Finp, domenica 9 febbraio, i colossi indiscussi del nuoto regionale, la Polisportiva Bresciana, leader della giornata, e la Phb Bergamo. La qualità che vale, questo il segreto della BLM, nonostante qualche defezione per influenza (assenti i giovani Daniele Castello e Christian Sirica) e un gruppo numericamente inferiore a chi siede stabilmente ai vertici della classifica. “Ci tenevo molto a salire sul podio - ha commentato Pezzani -, un test positivo in vista dei Campionati italiani di fine mese. Sei sui dieci atleti presenti sono stati protagonisti di prestazioni superlative, gli altri non sono stati da meno confermandosi sui loro tempi. Mi aspetto sempre di più da questo gruppo, bisogna lavorare duro. Abbiamo a che fare con delle corazzate, in termini di presenze i numeri di chi ci precede non sono paragonabili alla nostra realtà. Dobbiamo puntare sulla qualità, abbiamo le carte giuste per farlo”. Nuotano forte le quote rosa della BLM Briantea84, con Elena Pietroni, strepitoso bis d’argento nei 100 rana e nei 100 dorso, e Francesca Pozzi, un bronzo nei 100 dorso che conferma la stoffa di chi sa quel che vale. Non smentisce le aspettative Marco Dolfin, stella nascente della Blm. Ogni gara è una nuova barriera infranta per il 32enne piemontese, ancora bronzo nei 200 dorso e nei 200 misti. Prestazioni positive anche per Marco Proserpio, Andrea Riboldi e Mattia Pezzoli, tanti progressi che lasciano ben sperare per il futuro della BLM.