Regionali Finp, quarto posto per la BLM

Promossa la BLM al Campionato regionale di nuoto paralimpico Finp, domenica 31 gennaio a Busto Arsizio. A rappresentare il sodalizio canturino Elena Pietroni, Francesca Pozzi, Marco Dolfin, Simone Frigerio, Cristian Marson, Emanuele Lanzani e Emanuele Meloni, iscritto fuori gara in qualità di atleta tesserato Fisdir (Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale). La classifica finale ha visto i canturini chiudere in quarta posizione (con 9.125,48 punti) su 14 società lombarde scese in vasca, alle spalle di PHB Bergamo, Polisportiva Bresciana No Frontiere e Polha Varese. La competizione, riconosciuta IPC e valida per la qualificazione ai Campionati Europei di Funchal e ai Giochi Paralimpici di Rio 2016, ha aperto le porte anche a team extraregionali provenienti da Veneto (4), Liguria (2), Emilia Romagna (3), Lazio (3), Campania (2) e Sardegna (1). “Sono soddisfatto – ha commentato Carlo Capararo, nuovo responsabile tecnico di settore -, i risultati di Busto sono in linea con il nostro stato di forma attuale. Non ci fermiamo certo qui: ci sono ancora buoni margini di miglioramento, abbiamo le carte per spingere forte. Nota più che positiva di giornata, le staffette mixed nuotate da Frigerio-Marson-Pietroni-Pozzi. Analizziamo quanto fatto e torniamo ad allenarci: ora ci aspettano 15 giorni di preparazione in vista del Meeting interregionale di Tradate”. Tempi ottimi quelli registrati nelle staffette mixed: 4’ 45” 2 per la 4x50 mista e 4’38”8 per la 4x50 stile. A livello individuale, proprio nella 4x50 stile è arrivato il personal best per Simone Frigerio, con la prima frazione nuotata in 1’ 24” 25. Per il canturino i tempi registrati a Busto valgono già la qualificazione ai Campionati assoluti estivi (in programma a Bergamo dall’1 al 3 luglio). Pass assoluto anche per Francesca Pozzi nei 100 rana, che ha confermato il tempo registrato a Brescia lo scorso dicembre. Dopo lo stop della scorsa stagione, prosegue il recupero di Elena Pietroni che ha registrato i suoi best stagionali nei 100 e 400 stile libero. Prossimo appuntamento in agenda il Meeting interregionale di Tradate (in programma il 14 febbraio), gara in vasca corta organizzata dalla Polha Varese. Marco Dolfin, con il tempo di 1’ 41” 86 nei 100 rana, si riconferma all’ottavo posto nel ranking internazionale. Rimane suo il record italiano di specialità (1’ 41” 28) registrato al Meeting internazionale di Brescia. Per il torinese portacolori BLM la preparazione prosegue in vista dei Campionati italiani assoluti invernali in programma a Reggio Emilia il 27-28 febbraio.