La Mia ai preliminari di Eurolega

Dall’Italia all’Europa: il futuro internazionale della Mia Briantea84 si scrive ad Alba Adriatica, dove l’11 e il 12 marzo il club canturino si gioca l’accesso alla finale di Coppa Campioni, in programma a Zwickau in Germania dal 5 all’8 maggio. Dopo Madrid 2014 e Giulianova 2015, per il club del Presidente Alfredo Marson sarebbe la terza Final8 consecutiva per il più importante trofeo continentale per club. Streaming in diretta di tutte le partite giocate sul campo di Alba Adriatica al sito http://amicacci.it/new/streaming/. Un obiettivo tutt’altro che scontato: tolte le due formazioni già qualificate di diritto, RSC-Rollis Zwickau (organizzatore della Final8) e RSV Lahn-Dill (detentore del titolo 2015), sono di fatto 6 i posti ancora disponibili per la finalissima. Le migliori d’Europa saranno selezionate attraverso 3 gironi, organizzati a Getafe in Spagna (Gruppo A), ad Alba Adriatica (Gruppo B) e ad Amburgo (Gruppo C). Delle 5 formazioni impegnate in ogni raggruppamento, solo le prime due classificate avranno accesso alla Final8 di Coppa Campioni. Le terze classificata giocheranno per la Vergauwen Cup, le quarte per la Willi Brinkmann Cup, in programma entrambe in Spagna rispettivamente a Valladolid e Badajoz dal 22 al 24 aprile. “Saranno due giorni ad altissimo ritmo – ha commentato coach Marco Bergna -, quando in palio c’è la qualificazione alla Coppa Campioni non può essere altrimenti. A questi livelli non ci sono squadre più o meno forti, stiamo parlando delle migliori formazioni d’Europa. Giocare due partite al giorno non rende certo le cose facili: lo sforzo richiesto ai giocatori è intenso, a livello sia fisico che mentale. So di poter contare su una squadra di professionisti, abituati a giocare ad alti livelli e in situazioni di elevata pressione emotiva. Il regolamento, venendo meno l’obbligo dei due italiani in campo, ci permetterà un diverso utilizzo dei quintetti quindi anche un impiego dei giocatori differente da quello sperimentato finora”. GALATASARAY - Ad attendere gli uomini di coach Bergna sarà un girone di quelli tosti: oltre ai padroni di casa dell’Amicacci Giulianova - diretti avversari dei canturini nella lotta play off -, spicca il blasonato Galatasaray con i suoi 5 titoli continentali in bacheca. Una squadra, quella turca, che però nell’ultima stagione è stata parecchio indebolita dalla crisi economica e ha visto la migrazione di molti dei suoi giocatori di punta verso i rivali del Besiktas, come i tre nazionali Özgür Gürbulak, Ferit Gümüş e Cem Gezinci, oltre al colombiano Rodney Hawkins migrato al Cd Ilunion, tra i più accreditati pretendenti al titolo. Resta comunque una formazione da non sottovalutare, soprattutto per l’alto potenziale rimasto: la coppia di centri polacchi formati da Mateusz Filipski e Piotr Luszynski, oltre alla guardia turca Ismail Ar. MEAUX – Terza forza del campionato francese (alle spalle di Hyeres e Le Cannet), Meaux si presenta in Abruzzo con una formazione che attinge molto dalle forze nazionali (in primis Audrey Cayol, buon portatore di palla e cecchino dalla media distanza, con un passato alla Elecom Roma) e ha ben inserito i due tiratori olandesi Robin Poggenwisch e Marc Van De Kuilen (settimo nella classifica marcatori di Francia con 223 punti e 15.93 di media), 40 punti in due nell’ultimo match contro Le Cannet. GRAN CANARIA – Sulla carta appare la formazione meno irresistibile del girone: l’Ace Gran Canaria galleggia al quinto posto della classifica spagnola e potrebbe essere la classica formazione cuscinetto se non fosse che, in una competizione così intensa come l’Eurolega, una sola distrazione può costare cara. Nella Copa del Rey, giocata a fine febbraio, Gran Canaria è stata prima asfaltata dai futuri campioni dell’Ilunion (80-39), poi nella finalina del terzo posto ha ceduto per 51-73 a Bilbao. Nel roster spiccano il centro argentino Cristian Gomez, l’ex pivot di Padova Agustin Alejos e David Hernandez. GIULIANOVA – Avversaria meglio conosciuta, Giulianova parte con il favore del campo: il pubblico di casa sarà sicuramente il sesto uomo in campo. Nel campionato italiano, la squadra allestita dal presidente Peppino Marchionni lotta per lo scudetto: terzo posto in classifica, due punti alle spalle della Briantea84. Nell’ultima di campionato i giuliesi sono stati in grado di tenere testa a Roma, dimostrando un ottimo stato di forma con Galliano Marchionni e Simone De Maggi sulle plance. Contro gli uomini di coach Bergna sarà il terzo scontro stagionale, con un bilancio di 2-0 per i canturini. EUROLEAGUE 1 GRUPPO A Getafe BSR SSD Santa Lucia Roma RSB Thuringia Bulls Besiktas Jimnastik Kulubu Le Cannet GRUPPO B DECO Amicacci Giulianova Mia Briantea84 Cantù Galatasaray S.K. Cs Meaux bf BSR Ace Gran Canaria GRUPPO C BG Basket Hamburg CD Ilunion Hyeres Handi Basket GSD Porto Torres Beit Halochem Tel Aviv PROGRAMMA GRUPPO B Venerdì 11 marzo DECO Amicacci Giulianova - Mia Briantea84 Cantù, ore 11.15 Cs Meaux bf - Galatasaray S.K., ore 13.30 Mia Briantea84 Cantù - BSR Ace Gran Canaria, ore 15.45 Galatasaray S.K. - DECO Amicacci Giulianova, ore 18.00 BSR Ace Gran Canaria - Cs Meaux bf, ore 20.15 Sabato 12 marzo Galatasaray S.K. - Mia Briantea84 Cantù, ore 9.00 Cs Meaux bf - DECO Amicacci Giulianova, ore 11.15 BSR Ace Gran Canaria - Galatasaray S.K., ore 13.30 Mia Briantea84 Cantù - Cs Meaux bf, ore 15.45 DECO Amicacci Giulianova - BSR Ace Gran Canaria, ore 18.00