A Tignale la B84 Summer Experience

Sarà Tignale (Bs) ad ospitare una nuova edizione della B84 Summer Experience, l’appuntamento estivo di sport e divertimento organizzato per gli atleti della Ad Tubi Briantea84 Cantù del settore pallacanestro e atletica della società canturina. Da lunedì 19 luglio a sabato 24 luglio l’esperienza avrà come contorno le bellezze del Lago di Garda in una città che domina dall’alto lo specchio d’acqua e il verde della natura circostante.

La B84 Summer Experience vedrà la partecipazione di 13 ragazzi con disabilità intellettivo relazionale accompagnati da 3 allenatori e un gruppo di staff qualificato pronto a garantire la buona riuscita dell’esperienza, soprattutto con la sicurezza di poter applicare tutti i protocolli legati al contenimento della pandemia di Covid-19. Sull’onda di quanto già svolto di simile negli anni scorsi, gli atleti avranno la possibilità di allenarsi e riprendere confidenza con la palla a spicchi, ma soprattutto potranno sperimentare nuovi spazi di autonomia sorvegliata ritornando a casa fortificati per aver vissuto momenti significativi di crescita, individuale e di gruppo.

Gli allenamenti si svolgeranno nella Palestra Comunale di Gargnano (Bs) grazie alla collaborazione con l’amministrazione comunale, al primo cittadino Giovanni Albini e al supporto organizzativo del sindaco di Tignale, Daniele Bonassi. Il gruppo, invece, pernotterà alla Casa Mater Dei di Tignale. Inoltre, durante la B84 Summer Experience saranno organizzate iniziative sul territorio alla scoperta delle bellezze circostanti.

“Ho voluto fortemente questo camp per avere la possibilità di tornare alla normalità insieme ai miei ragazzi e al mio staff - ha commentato Elena Colombo, vicepresidente di Briantea84 e responsabile dei settori pallacanestro e atletica di Briantea84 -. Sarà sicuramente un'esperienza nuova, come lo è la destinazione e la formula. Quest’anno vivremo la novità di una casa autogestita a Tignale in tutta sicurezza, sullo splendido Lago di Garda. Sono contenta che abbiano aderito molti ragazzi sia della pallacanestro che dell'atletica. Gli atleti del basket, inoltre, torneranno a prendere in mano una palla a distanza di un anno e mezzo, mentre quelli dell’atletica avranno la possibilità di rinforzare e consolidare le proprie capacità. Sono convinta che, come sempre, saranno dei bellissimi giorni dove alterneremo gli allenamenti a delle escursioni in posti meravigliosi. L’obiettivo primario resterà il divertimento, provando ad assaporare nuovamente la libertà e il piacere di stare insieme”.

“Sono molto contento che Briantea84 sia riuscita ad organizzare questa esperienza - ha commentato Paolo Nava, coach della Ad Tubi Briantea84 -. È molto importante ricominciare a fare gruppo e a ritrovarsi con i ragazzi, ritornando ad essere squadra. In termini di obiettivi, in questa particolare fase della nostra storia, sarà importante ricreare la sintonia e punteremo molto più sulla fase ludica, lasciando in secondo piano la tecnica e l’insegnamento vero e proprio della pallacanestro. Cercheremo di far divertire il più possibile i ragazzi per riabbracciare lo sport nella sua interezza e nell’aspetto che ritengo migliore, ovvero il divertimento e lo stare insieme a 360°: saranno fondamentali anche le esperienze extra campo. Un grazie a chi si è impegnato e sforzato per fare in modo che questa vacanza si potesse realizzare”.