Big BLM, due volte staffetta d'argento a Poggibonsi

 

BLM Briantea84 due volte staffetta d’argento ai Campionati italiani Fisdir, in scena a Poggibonsi dal 28 giugno all’1 luglio. Grande prova di squadra per il quartetto composto da Emanuele Meloni, Davide Maniscalco, Simone Rossetti e Gianluca Zoia, con la quota rosa Clelia Brioschi a completare la delegazione canturina in gara. Oltre al doppio metallo nelle staffette lunghe 4x100 stile libero (5’29”07) e 4x100 misti (6’45”22) S14, gli assoluti estivi Fisdir hanno messo al collo di Emanuele Meloni uno straordinario oro nei 100 rana S14 (1’31”04) e un argento nei 50 rana (42”10). Tris mancato nei 100 stile, dove una squalifica per partenza anticipata ha tolto al canturino classe 1999 la soddisfazione del terzo titolo individuale di gara.

“Sono molto soddisfatto - ha commentato il responsabile di settore Carlo Capararo -, tutti hanno dato il meglio e lo si è visto anche dai tempi. Ci sono stati miglioramenti corposi nei personali in tutte le gare, staffette comprese. Anche Clelia Brioschi, alla sua prima esperienza in un Campionato italiano, sì è ben comportata pagando solo un po’ di inesperienza. Benissimo Gianluca Zoia e Simone Rossetti capaci di conquistarsi finali e piazzamenti prestigiosi migliorandosi in tutte le gare. Grande prestazione per Davide Maniscalco che ha conquistato con le unghie una finale insperata nei 100 stile e ha chiuso quinto nei 200 misti. Peccato per la falsa partenza di Emanuele Meloni nei 100 stile, gara che gli avrebbe permesso di mettersi al collo un’altra medaglia individuale. Ciliegina sulla torta, poi, i due argenti nelle staffette lunghe. Guardando oltre l’aspetto tecnico il gruppo è molto affiatato e il comportamento è stato esemplare da parte di tutti i ragazzi. Preziosa la presenza di Irene Meloni, nella veste di tecnico e supporto al team”.

Clelia Brioschi ha chiuso la batteria dei 100 stile (C21) in undicesima posizione, con il tempo di 2’07”30. Qualche problema di respirazione nei 50 delfino C21 ha compromesso la prova della quota rosa canturina, costretta a fermarsi dopo una buonissima prestazione cronometrica nei primi 30 metri, nuotati ben al di sotto dei suoi personali. Finale mancata per un soffio nei 50 stile, con 54”67 primo tempo di riserva.

Obiettivo finale centrato per Davide Maniscalco classe C21 nei 100 stile, ottavo con 1’32”71 (1’31”60 il tempo in batteria). Dodicesimo tempo nei 50 delfino C21, chiusi in 49”51. Quinto classificato nella finale diretta nei 200 misti C21, con il tempo di 3’55”35.

Simone Rossetti, centrata la finale nei 50 dorso con il quinto tempo (45’33”), ha fermato il cronometro sul 45”60 chiudendo in settima posizione. Undicesimo tempo nella batteria dei 100 stile S14 (1’23”40) e nei 50 stile (35”32).

Gianluca Zoia, staccato il pass per la finale nei 100 stile S14 con l’ottavo tempo (1’21”20), ha chiuso in quinta posizione con 1’20”32. Sesta posizione nella finale dei 200 stile S14 con 2’58”87. Dodicesimo tempo di qualifica nei 50 stile S14 (36”03).