Sport in piazza, anche paralimpico

Lo sport si fa in piazza con Happy Meal Sport Camp. In questa edizione del progetto promosso da McDonald's sono stati coinvolti anche Filippo Carossino e Paolo Crespi. I due giocatori della UnipolSai hanno portato nel cuore di Milano il basket in carrozzina e lo sport paralimpico, al fianco di Giusy Versace, Massimiliano Rosolino, Paolo Cozzi e Giovanni Trapattoni. Nell’anno pre-olimpico, McDonald’s è tornato in campo con Happy Meal Sport Camp, dedicato alla promozione dello sport di base e di un corretto stile di vita rivolto ai bambini tra i 6 e i 12 anni. Nel 2015 l’iniziativa coinvolgerà 10.000 bambini insieme alle loro famiglie su tutto il territorio italiano, facendo tappa in circa 30 città con le Feste dello Sport nelle piazze e nelle spiagge e con i Laboratori di Edutainment nei ristoranti. Il primo appuntamento con la Festa dello Sport di Milano si è svolto nel weekend del 18 e 19 aprile in piazza del Cannone, con il patrocinio del Comune. A Milano i bambini, grazie alla collaborazione degli istruttori del CSI, hanno partecipato gratuitamente alle attività sportive presenti, dalla pallavolo al tennis tavolo. Senza dimenticare il basket in carrozzina, primo sport paralimpico inserito nella manifestazione, grazie a due istruttori molto particolari che hanno insegnato ai bambini più curiosi come tirare seduti su una carrozzina. "E' stata una bella esperienza - hanno commentato a una voce Carossino e Crespi, non nuovi a questi eventi in favore della promozione dello sport paralimpico ai più piccoli -. E' sempre divertente vedere lo stupore e anche il divertimento di chi prova a giocare a basket in carrozzina. Tutti molto bravi a fare canestro. Alla fine alcuni bimbi non volevano più scendere...".