UnipolSai, welcome back home

Si torna a casa. Dopo oltre 250 giorni di assenza il Palasport di Seveso riapre le porte alla sua UnipolSai. Sabato 7 Novembre - palla a 2 alle 20.30 - ad inaugurare la stagione casalinga dei brianzoli sarà la sfida contro Padova. Nuova stagione, vecchie tradizioni da difendere. L’urlo dei biancoblù è forte e chiaro: da Seveso non si passa. L’attesa è stata tanta, l’ultimo match giocato sui legni di casa è datato 28 febbraio, gara 1 di semifinale play-off contro Porto Torres, dominata dai canturini per 99-58. È tempo di tornare: la UnipolSai è pronta a riabbracciare il suo meraviglioso pubblico, atteso numeroso per dare il via ad un nuovo entusiasmante inizio. Ad accompagnare la nuova stagione, sarà l’hashtag #RespiraQuestaLibertà, perché è proprio un senso di pronfoda libertà quello che si respira appena varcata la porta del Palasport di Seveso: oltre 800 persone – fra cui decine di bambini in prima fila tra bandiere e striscioni – si ritrovano unite dalla passione, dal tifo e dall’entusiasmo, spettatori privilegiati di una partita di basket dove agonismo e rispetto sono gli ingredienti fondamentali. La sensazione è quella di essere protagonisti di un cambiamento culturale, primo esempio in Italia tra le società sportive paralimpiche per numeri e impatto sulla società. Padova arriva da due sconfitte consecutive, la prima prevedibile contro l’armata del Santa Lucia (69-33), la seconda una settimana fa in casa con un finale al fotofinish contro la Dinamo Sassari, capace di strappare il foglio rosa negli ultimi secondi per 79-78. La squadra di Silvana Vettorello (una delle tre donne – la più affermata come curriculum – seduta su una panchina di Serie A, insieme a Sara Cappellini di Porto Torres e Anna Piccione a Parma) vanta un roster molto italiano, impreziosito dagli inglesi Richard Sargent – guardia play molto veloce e dall’ottimo tiro - e Jonathan Hall, ex Santo Stefano, uomo d’esperienza con tanti punti nelle mani. Per il team padovano quote rosa anche in campo, con la Nazionale italiana Melissa Rado. “Dobbiamo disputare una partita perfetta - ha dichiarato coach Marco Bergna -, la prossima settimana ci aspetta Roma, non possiamo permetterci passi falsi. Abbiamo lavorato tanto per migliorare meccanismi, feeling e affinità sul tiro – a Bergamo abbiamo sbagliato tanto da campo aperto. Abbiamo recuperato il nostro stato di forma dopo i problemi influenzali della scorsa settimana, mi aspetto molto da tutto il gruppo. Padova può essere una squadra ostica, con elementi che hanno buone carte da giocarsi. Ci sono giovani interessanti e giocatori d’esperienza, un mix che può creare qualche fastidio. Noi faremo il nostro meglio, non possiamo deludere il nostro pubblico. Una grande emozione per me tornare su questa panchina e vivere la meravigliosa atmosfera del Palasport di Seveso”. Dopo l’esperienza positiva della scorsa stagione, la UnipolSai Briantea84 rinnova l’accordo di collaborazione con Rete 55: in cabina di regia ci sarà Davide Porro, voce ufficiale del basket in carrozzina canturino. La differita integrale dell’incontro UnipolSai-Padova è prevista giovedì 12 novembre alle ore 19.00 sul canale 86 Rete 55 Sport (replica sabato 14 novembre alle 10.30). 3^ giornata – sabato 7 Novembre 2015 Dinamo Lab Banco di Sardegna - SSD Santa Lucia Roma, ore 18.00 Laumas Elettronica GiocoParma - SBS Bergamo, ore 18.00 DECO Group Amicacci Giulianova - GSD Porto Torres, ore 18.00 Cimberio HS Varese – Santo Stefano Sport Banca Marche, ore 17.00 UnipolSai Briantea84 Cantù - Padova Millennium Basket, ore 20.30 Classifica alla 2^ giornata Santa Lucia Roma 4 pt UnipolSai Briantea84 Cantù 4 pt DECO Group Amicacci Giulianova 4 pt Dinamo Lab Banco di Sardegna 4 pt Cimberio HS Varese 2 pt GSD Porto Torres 2 pt Padova Millennium Basket 0 pt Santo Stefano Sport Banca Marche 0 pt SBS Montello Bergamo 0 pt Laumas Elettronica GiocoParma 0 pt