A Busto, primato mancato per un soffio

Solo una manciata di punti, 33 per la precisione, hanno impedito alla Blm Briantae84 di vincere il Meeting interregionale di Busto Arsizio, evento organizzato domenica 7 aprile alla piscina Manara dalle società Pad e Cuffie Colorate. Ad aggiudicarsi il primato è stata la Polisportiva Bresciana con 17082 punti, contro i 17049 ottenuti dal team canturino. “E’ un ottimo posizionamento ma speravo di vincere – ha ammesso Alessandro Pezzani, responsabile tecnico del settore nuoto -. Ci siamo presentati con una formazione molto forte, quindi avevamo tutti i numeri per fare bene. Non possiamo lamentarci, visto i risultati individuali ottenuti, ma spiace aver mancato la testa della classifica per così poco”. L’XI Trofeo Lions Host di Busto Arsizio ha visto la sinergia tra atleti della Federazione nuoto paralimpico e atleti con disabilità intellettivo-relazionale e dunque la partecipazione globale di circa 140 nuotatori. La Blm ha schierato il suo fiore all’occhiello, con Frigerio, Pietroni, Marson, Calciolari, Pozzi, Moltrasio, Pezzoli e Terzi per la squadra Finp. In più ha fatto il suo esordio la staffetta maschile Fisdir formata da Zoia, Meloni, Elli e Maniscalco, con tempi che lasciano ben sperare per il futuro: 4x100 mista in 8’09’’45 e 4x100 stile in 7’18’’27. Tra gli agonisti, da segnalare il record personale siglato da Simone Frigerio nei 50 rana, nuotati in 1’40’’31, così come buoni sono sembrati i riscontri cronometrici di Emanuele Meloni, con il miglior tempo di sempre nei 50 stile (1’01’’07) e 50 rana (1’05’’10). Quella di Busto è stata anche la gara del rientro di Anna Calciolari, dopo l’infezione che l’ha tenuta lontano dalla vasca nelle ultime tre settimane. Per la giovane canturina, un test sulla condizione fisica nei 50-100 stile libero. “I tempi ottenuti dalle due staffette maschili mi sembrano un buon punto di partenza su cui lavorare – ha commentato Pezzani -. Adesso vedremo se riusciremo a migliorarle e proporle ai campionati italiani Fisdir di giugno. Mi è piaciuto molto soprattutto l’atteggiamento del gruppo. Ora ci prepariamo ai prossimi due appuntamenti del mese: domenica a Cornaredo la prova della Nord Cup, mentre il 21 a Sesto Calende abbiamo il Campionato italiano giovanile, dove porteremo Ruggero Colombo, Emanuele Lanzani e Elena Pietroni”.