Italiani Fisdir, Meloni al top

Emanuele Meloni protagonista a Bressanone, dove lo scorso weekend sono andati in scena gli Italiani Assoluti Fisdir. Il giovane della BLM, classe 1999, ha raccolto due medaglie personali, più l’argento nella staffetta maschile 4x100 stile libero, insieme ai compagni Simone Rossetti, Gianluca Zoia e Davide Maniscalco. Con un bottino di tre podi si è dunque conclusa la stagione della squadra agonistica, allenata da Carlo Capararo. La prima medaglia è arrivata nei 100 rana, dove Meloni ha strappato un bronzo col tempo di 1’38’’07, ma il meglio lo ha riservato la gara dei 50 rana, che ha visto il portacolori canturino esprimersi in una prestazione strepitosa: personal best abbassato di oltre un secondo (43’’72) e una grinta incredibile, tanto da migliorare il sesto tempo ottenuto in batteria con un secondo posto finale, alle spalle dell’argento europeo Gianluigi Franchetto (Osha Como). Il terzo successo della BLM è stato portato dalla Staffetta maschile 4x100 stile libero (5’57’’08), con una medaglia d’argento che poteva anche ambire a un oro. Dopo l’ottima frazione di Rossetti (1’31’’23), si è perso qualche secondo per strada, fatale per mancare l’appuntamento con l’alloro. "Il risultato complessivo è molto positivo – ha dichiarato Carlo Capararo, responsabile settore nuoto BLM Briantea84 -:,ci sono molte ragioni per cui essere soddisfatti, al di là delle medaglie conquistate da Emanuele Meloni e l’argento nella staffetta 4x100 stile: abbiamo avuto due atleti in finale nella gara regina dei 100 stile libero S14, Meloni 4° e Gianluca Zoia al settimo posto. Sempre Zoia ha conquistato l’accesso alla finale nei 200 stile libero S14, arrivando sempre settimo. Lo stesso vale anche per la finale dei 200 misti C21 di Davide Maniscalco. Ciò significa che la nostra delegazione, pur risicata in termini numerisi, ha saputo conquistare sette finali su 14 gare disputate, è un dato importante che ci ripaga del lavoro svolto".