Sanchez resta in Brasile

Dopo una stagione sportiva si è interrotto il rapporto di collaborazione tra Marcos Candido Sanchez da Silva e la UnipolSai Briantea84 Cantù. Il brasiliano era arrivato in Brianza nel settembre 2019, firmando per un singolo anno. Nella sua prima e unica esperienza in Italia, il playmaker classe ‘82 ha conquistato la Supercoppa Italiana 2019, ma non ha concluso la stagione con la maglia biancoblù per via della pandemia di Covid-19 e il conseguente blocco delle competizioni. Dal marzo scorso Sanchez è rientrato in Brasile per continuare il periodo di quarantena vicino alla sua famiglia.

“Con la UnipolSai Briantea84 Cantù ho vissuto un sogno - ha commentato Sanchez -, ho sempre avuto il desiderio di giocare in Europa e qui l’ho realizzato. I miei compagni di squadra mi hanno fatto sentire come uno di famiglia, il club mi ha supportato per dare il massimo. Sono rimasto molto sorpreso del trattamento positivo che ho ricevuto dalla società, con questi colori ho fatto un’esperienza che mi ha reso più maturo, sia come giocatore che come persona. Non posso che ringraziare tutti”.

“Marcos Sanchez è un atleta forte, talentuoso e di grandissima umiltà - ha aggiunto Alfredo Marson, presidente di Briantea84 -. Fin dal primo giorno si è messo subito a disposizione della squadra, ha dimostrato un’importante dedizione al lavoro: le aspettative che avevamo sul suo conto sono state confermate. Gli faccio il mio più grande in bocca al lupo per il suo futuro”.

Ph. Laura Mandressi