Meeting del Lario, grande successo a Como

Un successo sotto ogni punto di vista, sportivo e organizzativo. Questo l’epilogo della prima edizione del Meeting del Lario di nuoto paralimpico, gara Fisdir in vasca lunga valida per il circuito Nord Cup che si è svolta ieri domenica 11 giugno nella Piscina olimpica comunale Centro Fin di Como. In cabina di regia Briantea84 e Ice Club Como sotto l’egida della Federazione italiana sport paralimpici degli intellettivo relazionali (Fisdir).

Ad aggiudicarsi la prima edizione del Meeting del Lario è stata l’Osha Asp Como con 23.816,66 punti, seguita da Phb Bergamo (22.819,77), Asd Ice Club Como (17.261,93), Polisportiva Bresciana No Frontiere (13.188,95) e Briantea84, quinta con 10.876,57 punti.

Da segnalare il record italiano di Francesco Piccinini nella frazione a dorso della staffetta 4x100, con il tempo di 1’32”49.

A livello individuale la competizione ha messo in palio 6 riconoscimenti: miglior prestazione assoluta maschile e femminile nella classe C21 per i portacolori della Phb Bergamo Sabrina Chiappa nei 100 rana (1’48”99) e Paolo Zaffaroni nei 100 farfalla (1’26”22). La classe S14 ha visto imporsi Arianna Castoldi della Polisportiva Milanese nei 50 stile libero (42”92) e Gianluigi Franchetto dell’Osha Asp Como nei 50 rana (39”31). Nella categoria esordienti, classe S14, trionfo per Lorena Siciliano della Polisportiva Milanese nei 50 stile (44”01) e Federico Minnai della Crocera Stadium nei 50 stile (37”27). A Sabrina Chiappa della Phb Bergamo la miglior prestazione Juniores C21 nei 100 rana (1’48”99), mentre il titolo maschile è andato a Mattia Cazzola di Briantea84 nei 50 dorso (58”22).

In gara 13 società sportive, provenienti da Lombardia (9), Friuli-Venezia Giulia (1), Trentino Alto Adige (1) e Liguria (2), per un totale di 84 atleti iscritti, tutti con tesseramento Dir-Agonistico. Tanti gli atleti di interesse nazionale presenti alla competizione: Maria Bresciani (C21 - Asd Delfini Cremona), Sabrina Chiappa (C21 - Phb Bergamo), Francesco Piccinini (C21 - Phb Bergamo), Paolo Zaffaroni (C21 - Phb Bergamo), Marco Di Silverio (C21 - Osha Asp Como), Gianluigi Franchetto (S14 - Osha Asp Como), Dalila Vignando (C21 - Osha Asp Como), e, dalla Asd Brixen di Bressanone, Katrin Oberhauser (S14).

Grande soddisfazione nel commento degli organizzatori Carlo Capararo - tecnico e responsabile del settore nuoto Briantea84, Alessandro Moltrasio - tecnico Ice Club Como - e Roberto Esposito - responsabile del settore nuoto Ice Club.

“L’esito complessivo è sicuramente positivo, sia in termini sportivi che da un punto di vista organizzativo. L’adesione da parte delle società è stata importante, i numeri dimostrano la bontà dell’iniziativa: siamo contenti che l’invito sia stato colto anche da società extra-lombarde, riuscendo così nell’intento di organizzare una manifestazione che dalla prima edizione abbia avuto una copertura interregionale. Il livello degli atleti in gara è molto competitivo, tanti sono gli atleti che vestono la maglia della Nazionale italiana che hanno gareggiato ieri a Como. Abbiamo scelto di organizzare questo meeting in un momento strategico dell’anno, in vista dei Campionati italiani di Poggibonsi di fine giugno, sfruttando la grande opportunità di nuotare in una vasca da 50 mt. Guardando al futuro, ci auguriamo che il Meeting del Lario possa diventare un appuntamento fisso della stagione natatoria e che possa coinvolgere un numero sempre maggiore di società e atleti”.