Noli e Pomposelli, un sogno azzurro

Vestire la maglia della propria Nazionale è il sogno di ogni atleta, di chi quotidianamente dedica anima e cuore allo sport e che non si accontenta mai, sempre pronto a dare il massimo per fare ogni giorno un pezzettino di strada in più. Una convocazione che non è solo un traguardo ma un meraviglioso punto di inizio. Mauro Noli e Denis Pomposelli, al rientro dal raduno TuttinCampo con la Nazionale di calcio Fisdir (a Bari dal 17 al 19 ottobre), raccontano così la loro prima esperienza in maglia azzurra. “È andata benissimo – ha commentato Noli -, è stato emozionante giocare a calcio indossando la maglia della Nazionale Italiana. Ho incontrato ragazzi che già conoscevo, mi sono trovato bene insieme a loro. Abbiamo giocato 6 partite e ho segnato 4 goal. Una bellissima esperienza”. “Sono stati tre giorni grandiosi – ha commentato Pomposelli –, spero possano esserci in futuro altre opportunità di essere convocato in Nazionale. È andato tutto bene, con il gruppo e i nuovi compagni e anche tecnicamente mi sono sentito all’altezza. Sono riuscito a segnare 2 goal, una grandissima soddisfazione”. Prima trasferta azzurra, prima esperienza senza i compagni di squadra e, soprattutto, senza mister Giorgio Pagani al seguito: “Ce la siamo cavata senza particolari problemi – hanno commentato i due centravanti – Giorgio ci ha dato tutte le indicazioni per sopravvivere da soli!” Tra i prossimi appuntamenti della Nazionale italiana Fisdir, i Global Games del 2015 in Ecuador. Il progetto TuttiinCampo - organizzato dal Cip Puglia e dall’Inail regionale e nato grazie alla collaborazione tra la Federazione Italiana Disabilità Intellettiva Relazionale (Fisdir), la Federazione Italiana Sport Paralimpici Sperimentali (Fispes) e la Federazione Italiana Sport Ipovedenti e Ciechi (Fispic) - è stato organizzato proprio con l’obiettivo di selezionare nuovi giovani in vista di questo prestigioso evento. Il direttore tecnico nazionale Fisdir Giancarlo Marcoccia non ha ancora ufficializzato la lista dei convocati.