Elena Colombo riceve il Premio Sole d'Oro

Elena Colombo, volontaria e vicepresidente di Briantea84, nonché responsabile del settore pallacanestro dir (disabilità intellettivo relazionale), ha ricevuto nella mattinata di sabato 5 dicembre il Premio Sole d’Oro 2020 dal Csv Insubria (Centro servizio volontariato). Nella giornata mondiale del volontariato, Elena Colombo è stata premiata simbolicamente per la sua attività che presta attivamente nella società canturina dal 1989. Questo è un riconoscimento importante che si estende a tutti gli oltre 90 volontari di Briantea84 che ogni anno donano tempo e competenze a servizio degli atleti e della stessa realtà sportiva. Persone che, oltre ad essere volontarie, rappresentano lo stile Briantea84 con una visione della disabilità che sia opportunità e non limite.

La cerimonia si è svolta in diretta streaming su YouTube con i partecipanti collegati da remoto. Tra i 16 premiati (10 volontari adulti, 4 per la categoria giovani e 2 società sportive) e i rispettivi accompagnatori, presenti Alfredo Marson (presidente di Briantea84) Daniele Colombo (sindaco di Carugo - Co -) e Laura Pozzi (vicesindaco di Carugo). La partecipazione è stata estesa ai primi cittadini e all’Amministrazione Comunale delle città di residenza dei premiati per sottolineare il legame che questo riconoscimento ha con il territorio, una ricchezza per le diverse comunità che mette in evidenza l’esempio di responsabilità sociale e cittadinanza attiva dei singoli volontari. Da quest’anno il Premio Sole d’Oro, giunto alla sua ventunesima edizione, è stato attribuito anche sul territorio della Provincia di Como, oltre che nella consueta Varese.

“Sono molto orgogliosa ed emozionata per essere stata scelta tra moltissime persone per ricevere questo fantastico riconoscimento - ha commentato Elena Colombo - soprattutto in un anno così difficile dove purtroppo non sono potuta stare vicino ai miei ragazzi, molto spesso visti da dietro uno schermo. Dedico questo premio ad ognuno di loro, augurandoci che questo periodo passi in fretta per tornare a vivere splendide emozioni. Sono circa trent’anni che svolgo volontariato in Briantea84 e mi sono sempre sentita come in una grande e splendida famiglia. Devo ringraziare tutta la società e in particolare il presidente Alfredo Marson che mi ha dato la possibilità di fare tantissime cose con grande fiducia.

Briantea84 ha sempre creduto e valorizzato la figura del volontario in tutte i suoi aspetti - ha poi aggiunto Elena Colombo -, credendoci sempre. Approfitto dell’importante giornata e di questo riconoscimento per ringraziare tutto il mio staff, senza il loro supporto non avrei potuto fare niente, e tutti i volontari con cui ho collaborato in questi anni e quelli che hanno dato il loro contributo nei vari settori della società; tutti, nessuno escluso: sono stati un tassello importante della mia vita. Abbraccio i miei atleti uno ad uno sperando di poterli vedere molto presto e ringrazio tutte le famiglie che hanno sempre dato fiducia al mio lavoro".

“I volontari formano uno dei più grandi patrimoni di Briantea84 - ha commentato Alfredo Marson, presidente Briantea84 -. Il premio ritirato oggi da Elena ci deve riempire di orgoglio. La sua passione rispecchia quello che viviamo quotidianamente qui. In questa Giornata mondiale del volontariato ringrazio Elena per aver rappresentato la nostra società e, di conseguenza, il mio pensiero va a tutte le persone che dedicano le loro preziose qualità con grande entusiasmo.  Le richieste sono tante, portare avanti una macchina organizzativa come quella di Briantea84 non sarebbe possibile senza la loro presenza, sono un ingranaggio fondamentale che ci permette di guardare avanti con fiducia”.   

“Siamo molto felici come Comune di Carugo di essere stati presenti a questa manifestazione che riconosce un premio simbolico per tutto il territorio - ha dichiarato durante la cerimonia Daniele Colombo, sindaco - evidenziando bene i valori della solidarietà e della sussidiarietà. Un ringraziamento ad Elena per tutta l’attività che ha svolto in questi anni. Oggi sono convinto che i nostri giovani abbiano un tremendo bisogno di esempi da seguire”.

“Ricordo fin da sempre la passione di Elena verso lo sport - ha concluso Laura Pozzi, vicesindaco - ha organizzato tanti eventi nella sua vita e l’ho vista all’opera con gli atleti della Briantea84. La grinta è stata sempre la stessa, nonostante siano passati oltre trent’anni. Al di là del grande impegno come vicepresidente di una società sportiva notevole e aperta a tutto il territorio, con tanti sport da coordinare, ancora oggi dimostra una grande dedizione in tutto quello che fa”.