Briantea84 porta nel suo nome anche la sua anagrafica: nata nel 1984 a Cantù nel segno del basket in carrozzina, grazie alla passione di Alfredo Marson che dal 1985 a oggi ne è il presidente. Da quegli albori, la società si è sviluppata negli anni, attivando progressivamente altri settori sportivi e incrementando in maniera esponenziale il numero dei suoi atleti.

Oggi Briantea84 conta circa 170 tesserati, impegnati in cinque discipline sportive: basket in carrozzina, nuoto, calcio, atletica e pallacanestro. Il funzionamento di questa complessa macchina è reso possibile grazie alla collaborazione di circa 50 persone di staff, “volontari” formati a seconda dei ruoli, che hanno scelto di sposare la missione di una società che mette la professionalità e la qualità dell’offerta sportiva in cima alle sue priorità. 

“Briantea84 ama lo sport senza limiti”: così si apre la Carta dei Valori che il club canturino ha deciso di scrivere e pubblicare nel 2012 per ribadire i suoi intenti ma, soprattutto, la strada che intende tracciare nel futuro. 

Sono tante le eccellenze che Briantea84 ha collezionato nel tempo, come ad esempio l’unica Scuola Calcio lombarda rivolta a bimbi con disabilità intellettivo-relazionale, un progetto sviluppato in collaborazione con il prestigioso istituto “La Nostra Famiglia” di Bosisio Parini e che da tre anni è stato affiancato da una Scuola Gioco Basket. 

L’attività di Briantea84 è riconosciuta dal Comitato Italiano Paralimpico ed è articolata in cinque settori sportivi: basket in carrozzina (Serie A e Giovanile), pallacanestro (in piedi, per atleti con disabilità intellettivo-relazionale), calcio, nuoto, atletica.